Non c'è niente di costante tranne il cambiamento

Blog di Cristina Savi - DIRE FARE MANGIARE


Cerca nel blog

venerdì 7 giugno 2013

Dove sarò questa sera?

Ricevuta poche ore fa la newsletter da trashfood , che vi consiglio di seguire, ho tratto spunto per il titolo di oggi e per ricordarvi l'appuntamento di questa sera.

Questa sera sarò al Centro Studi Yoga kailash, a partire dalle 20.30, per parlare di Armonia emotiva e il rapporto che lega il cibo alla mente. Si tratta dell'ultima conferenza di questo primo ciclo di incontri organizzati da me nell'ambito del "corso" Self healing in collaborazione con La Sana Gola.

In particolare nel corso della serata cercherò di evidenziare lo stretto rapporto che lega lo stile alimentare e di vita al benessere emotivo e intellettuale.

Affronterò l'argomento a partire dalla definizione di corpo energetico e di conseguenza del cibo come energia sottile e non solo come sostanta nutritiva o calorie prodotte.

Proseguirò nell'analisi dei differenti cibi in relazione a:
- atteggiamenti e comportamenti più comuni (egocentrismo, tendenza a rimandare, eccessiva subordinazione, etc)
- sviluppo di schemi e tendenze (arrivare in ritardo, confusione sul futuro, ansia e pensiero fisso, etc)

E di come sia possibile cambiare una condizione mutando atteggiamento alimentare, riducendo alcuni alimenti e sostituendoli con altri. Con l'obiettivo di ridurre l'eccesso di energia in alcuni punti del nostro corpo e andare a rafforzarne altri.

Le diverse qualità di energia yin e yang (espansiva e contraente), saranno poi valutate, in modo più approfondito in rapporto all'organismo valutando il nesso che intercorre tra organi, emozioni e ciclo di trasformazione (5 elementi).

Sarà occasione per iniziare a cogliere alcuni segnali del corpo e della mente e gradualmente migliorare alcuni errori in cucina.


Un fegato congestionato, ad esempio, non permette il corretto fluire dell'energia ascendente (oltre che di sangue) questo può portare a rigidità, con rabbia e atteggiamneti esplosivi oppure ad accumuli con tendenza alla depressione.
L'area centrale del nostro corpo (stomaco, milza/pancreas) eccessivamente "nutrita" con stimolanti, prodotti da forno, cibo animale, viene a trovarsi in uno stato di tensione, che può portare all'ansia e al pensiero ossessivo.

In questo modo affronterò tutti e 5 gli elementi, le diverse energie che li caratterizzano, gli organi corrispondenti, le emozioni e le attitudini mentali che corrispondono loro.

Si tratta di un processo di evoluzione e che spinge ad una maggiore consapevolezza di se, del cibo e dell'ambiente, un arricchimento, non una sostituzione, alla visione tecnico-scientifica che ci lega alla tavola.

Verso l' Homo Pacificus ma con i piedi per terra.

Vi aspetto!!

Nessun commento:

Posta un commento