Non c'è niente di costante tranne il cambiamento

Blog di Cristina Savi - DIRE FARE MANGIARE


Cerca nel blog

venerdì 11 dicembre 2015

MA LE IDEE CONTINUANO AD ESSERE CONFUSE

Lunedì 7 dicembre, vengo a conoscenza dell'interpellanza redatta dai Consiglieri Comunali Carlo Bava e Renato Brignone e il mio stupore ha iniziato a trasformarsi in chiara ed evidente esigenza di chiarezza.

Mi sono andata a leggere tutte le determine dirigenziali e le delibere sul sito del Comune di Verbania.
Mi sono presa due appunti, che mi piacerebbe approfondire:

- la voce uno dell'interpellanza parla della determina n. 787 del 24 luglio u.s.,, impegno di 5000 euro più iva per Affidamento servizio "geomarketing e analisi di mercato potenziale" alla società FIDALO srl (che per casualità me la ricordo anche nell' assegnazione di incarico all'AMBITO D)
- determina dirigenziale n.928, anch'essa per selezione consulente in materia di forme di gestione di strutture polivalenti, questa non è stata affidata con incarico diretto ma con gara. Non sono riuscita a trovare il vincitore della gara, ma spero non sia uno di quelli che ha assunto incarico nella selezione di ARSUNIVCO. Sarebbe un pò troppo.
- data 17 novembre determina n.1427, assegnazione servizio alla FONDAZIONE LIVE PIEMONTE DAL VIVO, per la progettazione di un modello di gestione per il centro eventi multifunzionale, altri 6000 euro più iva di impegno

Preso atto che gli incarichi affidati da ARS UNI VCO devono convogliare in relazioni finali che dovranno contenere: dettagli di analisi, modello completo di previsione dettagliata di entrate/uscite per possibili eventi realizzabili nella struttura, modello completo di entrate/uscite di possibile stagione culturale, modello completo di previsione di uscite contenente un piano di comunicazione, di marketing e di promozione (ndr: di solito nel piano di marketing sono inclusi piani di comunicazione e promozione), etc allora possiamo concordare sul fatto che i modelli non mancheranno.
E se consideriamo che i quattro incaricati faranno ricerca proprio negli ambiti sui quali in contemporanea Fondazione Piemonte dal Vivo farà il proprio progetto di modello di gestione. Mi chiedo: "per cosa fanno ricerca?"

E non sarà finita qui, quindi le mie idee continuano ad essere confuse, soprattutto per come sia sia scelto di gestire in maniera efficace e efficiente le risorse pubbliche.

Progetti di analisi, consulenza e proposta frammentati e disconnessi non portano da alcuna parte se non a continuare ad investire risorse temporali ed economiche senza aver chiaro verso dove si stia andando.


O forse sì.
Come dice l'Assessore al CEM per il Comune di Verbania, le consulenze non sono troppe per un' opera che è costata 17 milioni di euro. (dall'articolo citato  su Verbania Focus On citando l'Assessore Vallone in un'intervista a La Prealpina)
No certo, non sono troppe se avessero una progettazione e se fossero coerenti.

Ma l'Assessore non lo sapeva l'anno scorso che l'opera costava 17 milioni? Quando ha realizzato il flyer e l'evento locale in cui si chiedeva ad Associazioni locali di proporre idee e progetti per il CEM??


Quindi:

Si è perso tempo?
Questa è la politica?
Non si sa che pesci pigliare?

Ma come puntiamo all'eccellenza? Saremo punta di diamante della cultura con eventi da 20 mila euro cad. uno o sarà uno spazio dato gratuitamente alle Associazioni per progetti locali? 

Forse è ora di decidere.

Nel frattempo per i primi eventi sarà predisposto un servizio di navetta via acqua in attesa della fine lavori per la predisposizione di posti auto.

Perchè progettarlo prima sarebbe stato essere troppo organizzati. 
Ma forse questa è la burocrazia.

Nessun commento:

Posta un commento